A proposito di zucca

Le abbiamo viste ovunque: a forma di biscotto, sui cappelli dei bambini, in ogni angolo dei supermercati…è la settimana delle zucche!

Ma Halloween a parte, questa verdura, un po’ negletta e confinata alla notte delle streghe per raccogliere candele ed essere modellata a spaventosa faccetta, merita un po’ di spazio in più nella nostra cucina.

Anche perchè, a parte il colore così “autunnale” e la forma buffa, retaggio delle nostre favole di bambine, la zucca ha tantissime proprietà che la rendono leggera, sana, nutriente e adatta alle più svariate preparazioni. La polpa della zucca contiene carotenoidi e mucillagini che fanno bene alla pelle e all’organismo mentre i semi sono una tra le parti più ricche di oli visto che contengono olii grassi, melene e fitolecitina che fanno bene all’organismo.

Oggi cominciamo con la più classica delle ricette…GODETEVELA IN QUESTE PRIME GIORNATE DI FREDDO!

Se avete tempo, pazienza e… molti ospiti a pranzo, potete acquistare una zucca intera, privarla di semi ed eliminare la buccia spessa con l’aiuto di un coltello affilato.

In caso vi servano quantità più ridotte, potete acquistare le fette già confezionate al mercato di fiducia o nel banco frigo del supermercato.

Per 4 persone occorreranno:

300 gr. zucca

400 gr. riso (varietà Carnaroli o Vialone nano)

1 lt. brodo vegetale

1 cipolla

1/2 bicchiere di vino bianco

50 gr. burro (o due cucchiai di robiola)

1 mazzetto di rosmarino per la cottura

4 mazzetti di rosmarino per la decorazione

100 gr. parmigiano reggiano grattugiato

olio q.b.

sale e pepe q.b.

Riducete la zucca a cubetti e rosolatela in una padella con poco olio. Appena rosolata aggiungete un bicchiere d’acqua e proseguite la cottura facendo stufare la zucca (aggiungete acqua, se necessario, fino ad ammorbidire del tutto la zucca e ridurla in crema).

Nel frattempo, avviate la cottura del riso: in una pentola alta (le più adatte sono quelle in rame) versate un giro di olio e metà cipolla tagliata finemente; fate rosolare la cipolla e versate il riso, facendolo tostare. A questo punto versate il mezzo bicchiere di vino e fate stufare, iniziando a mescolare.

Il trucco per la cottura del risotto è la pazienza: dovrete, quindi, mescolare con cura il riso e via via che si asciuga, versare il brodo, poco per volta.

A metà cottura, aggiungete la zucca ridotta a crema e un rametto di rosmarino; continuare a mescolare, aggiungendo il bordo.

Dopo circa 20 min. assaggiate, verificate la cottura, aggiustate di sale (senza esagerare, considerando che il brodo è già salato e che aggiungerete del parmigiano!) e, se volete, aggiungete una grattata di pepe nero.

A cottura ultimata, spegnete il fuoco, aggiungete, mescolando, il burro o, a scelta, la robiola.

Mescolare a far mantecare, sempre a fuoco spento, aggiungendo 4 cucchiai di parmigiano grattugiato.

Per la decorazione del piatto utilizzate un rametto di rosmarino.

Buon appetito!

zucche a Campo de' Fiori

We saw them everywhere: in the form of a cookie, on the hats of the children, in every corner of the supermarkets … this is the week of pumpkins!

But Halloween aside, this vegetables, a little ‘neglected and confined to the night of the witches to collect candles and be designed in such appalling facet, deserves a little’ more storage space in our kitchen.

Also because, apart from the color as “autumn” and the comic form, the legacy of our tales of girls, the pumpkin has many properties that make it light, healthy, nutritious and suitable for the widest variety of recipes. The pulp of the pumpkin contains carotenoids and mucilage that are good for your skin and body while the seeds are one of the richer parts of oils as oils contain fat, and fitolecitina that benefit the body.

Today we begin with the most classic recipes … Enjoy it IN THESE DAYS OF AUTUMN!

If you have time, patience and … many guests at lunch, you can buy a whole pumpkin, to deprive it of seeds and discard the thick skin with the help of a sharp knife.

In case you need them smaller quantities, you can buy ready-made slices of confidence to the market or in the refrigerated section of the supermarket.

For 4 people require:

300 gr. pumpkin

400 gr. rice (Carnaroli or Vialone)

1 lt. vegetable broth

1 onion

1/2 cup white wine

50 gr. butter (or two tablespoons of soft cheese)

1 sprig of rosemary for cooking

4 bunches of rosemary for decoration

100 gr. grated Parmesan cheese

oil q.b.

salt and pepper q.b.

Reduce the pumpkin into cubes and brown in a pan with a little oil. Just browned add a glass of water and continue cooking by braising pumpkin (add water if necessary, until all the pumpkin to soften the cream and reduce it).

In the meantime, start cooking the rice in a pot (the most suitable are those copper) paid with olive oil and half the chopped onion, saute the onion and add the rice and toast. At this point, pour half a glass of wine and let simmer, starting to stir.

The trick to cooking the risotto is patience: you must, then, carefully mix the rice and as it dries, add the broth, a little at a time.

Halfway through cooking, add the pumpkin reduced cream and a sprig of rosemary, continue stirring, adding the board.

After about 20 min. taste, check the cooking, add salt (not too much, considering that the stock is already salty and add the Parmesan!) and if you want, add a sprinkling of black pepper.

When cooked, turn off the heat, add, stirring, butter or, alternatively, robiola.

Stir to mix, always turn off the heat, add 4 tablespoons of grated Parmesan cheese.

For the decoration of the dish using a sprig of rosemary.

Enjoy your meal!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...