Cucinare felicità

Lo ha scritto un cuoco d’altri tempi, Anthelme Brillat Savarin: “Invitare qualcuno a pranzo vuol dire incaricarsi della felicità di questa persona durante le ore che egli passa sotto il vostro tetto.”Lo ha cantato, “mescolando con sentimento“, la nostra Ornella nazionale nella splendida “Rossetto eCioccolato“: la cucina è amore, seduzione, allegria…proprio come un vestito di chiffon, elegante, leggero e prezioso. … Continua a leggere